ELBAVIDEO youtube






Il Bordatino

Un’altra tipica ricetta dell’isola d’Elba che rimanda ai tempi passati quando gli uomini lavoravano la terra o andavano in miniera è certamente quella del bordatino che è una zuppa a base di verdure.

Il bordatino è stato importato dai lavoratori della terra che provenivano dall’Appennino tosco emiliano e venivano all’isola d’Elba a prestare i loro servizi.

Questi boscaioli e zappatori portavano con sé dai loro paesi farina gialla e fagioli secchi che usavano per rifocillarsi oltre agli ingredienti trovavano sull’isola.

Il nome del bordatino pare che derivi dal brodo che viene a formarsi nella zuppa dopo che essa viene servita.

 

Ricetta

Ingredienti: 300 gr di fagioli borlotti, 250 gr di farina gialla, 2 mazzi di cavolo nero,  70 gr di conserva di pomodoro, una grossa cipolla, sale, olio d’oliva.

Soffriggere nell’olio d’oliva la cipolla tagliata a fettine in una casseruola, aggiungere la conserva di pomodoro, fare insaporire e aggiungere il cavolo nero tagliato a pezzetti.

Lasciar cuocere per circa venti minuti aggiungendo poco a poco un po’ d’acqua. Bollire i fagioli borlotti conservando l’acqua di cottura nella maniera tradizionale e unirli alla cipolla, il pomodoro e il cavolo la propria acqua e portare ad ebollizione il tutto.

Aggiungere un pizzico di sale e aggiungere la farina gialla a pioggia, facendo attenzione a non formare dei grumi. Far cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti. Si può aggiungere ancora acqua bollente se il composto risultasse troppo denso verso la fine della cotttura.

Dopo averlo lasciato riposare per qualche minuto, per rendere il piatto più sfizioso lo si può servire con crostini di pane fritti nello strutto o nel burro.